Scappo dalla città

                                                               


Di solito quando una persona si sposta dal luogo dove è nato per esigenze lavorative ,lo fa verso una città a volte anche molto più grande di quella di appartenenza. È risaputo che nelle grandi città ci sono più oppurtunità di lavoro e di fare carriera rispetto ad un paesino di campagna o montagna.

Ci siamo abituati a sentire dalla gente che "la città ti offre più comodità" rispetto a un paesino di provincia   sia dal punto di vista lavorativo che  di svago.

Infatti possiamo andare a teatro a piedi  al cinema oppure al ristorante  se abitiamo in città,senza l'obbligo di spostarsi di molto dalla nostra abitazione e a volte  senza usare nessun mezzo di locomozione.

Nella nostra vita decidiamo se vogliamo fare il medico,il meccanico,l'operaio ,l'insegnante ma non dove lo vogliamo esercitare,perchè in molti casi è il lavoro che decide per noi .

Abbiamo un esempio in Italia dove molti insegnanti del Sud ogni anno sono obbligati per esigenze di lavoro a trasferirsi verso città del Nord d'Italia.

Oppure i nostri giovani ricercatori universitari sono costretti ad emigrare visto il misero stipendio che gli viene offerto in Italia rispetto a compensi molto più onerosi offerti da altri paesi nel mondo.


Se ti interessa visita:Qual'è il paese dove potresti guadagnare di più?


Quindi anche se  quando eravamo più giovani sognavamo di vivere  tutta la nostra vita dove siamo nati  ,vicino ai nostri affetti oppure in una località prossima  al mare  con un clima perfetto tutto l'anno ,in un isola ,o in montagna con una vista spettacolare ,ci dobbiamo adattare e abituare ad altre realtà. Si perchè quasi sempre è il nostro lavoro che decide per noi dove dobbiamo abitare,almeno che non facciamo una professione che possiamo esercitare anche da remoto, il classico " smart working"e allora si saremo noi a decidere il luogo.

Quindi per "IL LAVORO" che nel maggior dei casi occupa il terzo della nostra vita  dobbiamo rinunciare a vivere in una località che ci piace veramente ,oppure per alcuni a lasciare il proprio luogo dove è nato e cresciuto lontano dalla propria famiglia e amici.

Tutto questo l'abbiamo raggiunto con la globalizzazione,tutti a rincorrere la carriera e puntare a stipendi sempre  più alti,dipendenti del consumismo ostentando beni di lusso che a volte non ci potremmo neanche permettere ,pubblicando le foto sui social dell'ultimo bene acquistato come un automobile o una barca.

Ma ci siamo mai chiesti se tutto questo ne vale la pena? Anche perchè le cose materiali danno emozioni per  così poco tempo e dopo un po ci stanchiamo o addirittura ci dimentichiamo .Continuiamo a comprare cosi tanto da accumulare un enormità di cose ,riempendo armadi di vestiti e scarpe che non metteremo più.Aspettando con ansia l'ultima versione del nostro cellulare preferito essendo disposti a fare ore di attesa in colonna  fuori dal negozio per riuscire ad accaparrasene uno .


Se ti interessa visita :I migliori paesi dove trasferirsi


C'è però anche chi è disposto a rinunciare a tutte le "comodità" che la città ci  può offrire ,e sceglie di vivere in un paesino di campagna o montagna ,o in luoghi immersi nella natura ,adottando uno stile di vita semplice,senza dare molta importanza alle cose che una persona deve possedere per sentirsi bene con se stessa .Rinunciando ad alcune comodità,dedicando più tempo alla famiglia,ad uno sport o a una propria passione.




Questo stile di vita nato ani fa' negli Stai Uniti prende il nome di:downshifting che tradotto  più  o meno significa "semplicità volontaria" praticamente vivere con lo stretto necessario senza eccedere nel nulla ,senza sprechi eliminando le spese inutili.

Quindi riducendo il tempo dedicato al lavoro con contratti part-time, guadagnando il necessario per vivere , cosi si avrà più tempo libero da dedicare alle nostre passioni ,alla famiglia ,vivendo in modo più sereno con meno stress e preoccupazioni.Essere autosufficienti in tutto o quasi a partire dalle faccende di casa ,riuscire a riparare un guasto elettrico senza bisogno di chiamare un tecnico che lo ripari per voi.

Di solito chi fa questa scelta di vita in modo radicale , vendendo il proprio immobile  si trasferisce in una località fuori dalle grandi  città,acquistando una piccola propietà con un terreno  in mezzo alla natura .Questo gli permetterà di coltivare un orto e di allevare qualche piccolo animale ,per essere autosufficiente  riducendo così la spesa al  supermercato di generi come frutta ,verdura ,uova e carne.

Sappiamo bene che di questi tempi vista la situazione del mercato del lavoro sia in Italia che nel resto del mondo ,prendere decisioni cosi importanti non sia   per niente facile .Sopratutto  per  le persone che sono costrette a lavorare con contratti a termine  per 8 ore al giorno o più e a volte anche mal pagati .Quindi in queste situazioni diventa difficile poter vivere dignitosamente riducendo ulteriormente le proprie  entrate economiche,specialmente se si ha una famiglia da mantenere.

In questi casi però si può adottare "la semplicità volontaria" tagliando e riducendo delle piccole spese e sprechi giornalieri.

Cominciando a eliminare i vari abbonamenti alle tv private per vedere film o eventi sportivi oppure per ascoltare musica, usare meno la propria auto usufruendo dei mezzi pubblici,acquistare meno prodotti alimentari e cominciare a produrre il pane in casa e i  vari prodotti da forno  per la colazione che siamo abituati ad acquistare al supermercato .

Ridurre le spese di energia elettrica dedicando meno tempo alla tv e computer ,magari leggendo un libro,oppure  giocando con famigliari e amici con i vari "giochi da tavolo".

Praticare uno sport all'aria aperta come corsa ,ciclismo,calcio,eliminando cosi l'abbonamento della palestra.

Di sicuro non sarà facile all'inizio  mettere in pratica tutte queste "nuove abitudini" però l'importante è cominciare poco a poco.

Qui potete visitare uno dei siti web  più famosi riguardo il downshifting 









Commenti

Post popolari in questo blog

Trasferirsi in Brasile ,vivere e lavorare

Panama paradiso per i pensionati

Paesi Esteri per Pensionati