Trasferire la pensione italiana in Portogallo

Portogallo - trasferire - pensione





Molti pensionati italiani ogni anno decidono di andare a vivere in Portogallo .Il motivo principale è che in questo paese la pressione fiscale sui redditi fino a poco tempo fa era pari a zero per un periodo massimo di 10 anni  se si risiedeva per un minimo  di 183 giorni ,quindi questo significa percepire una  pensione più cospicua . In Portogallo le cose  ultimamente stanno un pò cambiando ,perchè ora rispetto a prima  si può ottenere una tassazione del 10% sui redditi,questa nuova legge sarà applicata solo ai nuovi pensionati che vorranno trasferirsi in Portogallo per almeno 6 mesi all'anno,per tutti gli altri arrivati negli anni scorsi non cambierà nulla continueranno  a godere dei vantaggi fiscali e percepire la propria pensione come prima .

Dove vivere in Portogallo

Dipenderà molto da voi se vorrete vivere in una città come la bella e movimentata Lisbona oppure nelle cittadine limitrofi come Almada,Barreiro,Seixal, o vicino alla costa tra Cascais e Peniche.
Anche la zona di Algarve è stata scelta da molti nostri connazionali comprese le cittadine limitrofi .

 Trasferire la pensione in Portogallo

 Vantaggi
  • Tassazione sulla pensione del 10% per le nuove domande di trasferimento
  • Ottimo servizio sanitario pubblico
  • Paese sicuro con un basso tasso di  criminalità
  • Costo della vita del 20 % in meno rispetto all'Italia
  • Cultura simile a quella italiana
  • Non molto lontano dall'Italia (da Milano 2 ore e 30 minuti circa)
  • Gode di un ottimo clima tutto l'anno con temperature miti anche d'inverno
  • Buona cucina 
Svantaggi
  • La lingua (portoghese) anche se possiamo comprendere alcune parole ,impararla per poter comunicare per alcuni può risultare un problema
  • La distanza dai nostri affett,anche se la tecnologia ci facilita  il modo di comunicare avremmo la necessità di ritornare una volta o due all'anno in Italia e questo comporta una spesa .
Come trasferire la propria pensione in Portogallo
  • Essere pensionati INPS (agli exINPDAP non è consentito)
  • Avere un documento che certifichi "la residenza non abituale " per ottenerlo bisogna dimostrare di non essere stati tassati nei 5 anni precedenti alla domanda come residenti fiscali in Portogallo e vivere nel paese per almeno 183 giorni l'anno,la domanda va presentata all'Agenzia delle entrate portoghese che dopo 6 mesi circa previa verifica vi rilascerà questo documento.
  • Dimostrare che risiedete in Portogallo tramite un contratto di locazione o compravendita di una abitazione.
  • Essere iscritti all 'AIRE (anagrafe italiani residenti all'estero)
  • Aprire un conto corrente in una banca portoghese
  • Dimostrare la residenza fiscale in Portogallo
Cercare casa in Portogallo

La prima cosa da fare è prendersi una vacanza di una settimana o 2 per cercare una casa o appartamento da prendere in affitto e poi quando vi sarete trasferiti avrete tutto il tempo di vedere altri immobili per un eventuale acquisto.
I prezzi d' affitto degli immobili variano molto,un bilocale di 70 - 80 metri quadri ad Algarve può costare da un minimo di 700€ a 900€ al mese .
Lisbona è più cara con affitti che vanno da un minimo di 600/700 € al mese per un monolocale di 40metri quadrati,o quasi 1000€ per un bilocale in centro.
potete  farvi un idea dei vari prezzi di locazione degli immobili in Portogallo.
Vi consiglio di prendere ulteriori informazioni anche dai vari gruppi sui social network.


TRasferirsi  - Portogallo - pensione
 















Commenti

Post popolari in questo blog

Paesi Esteri per Pensionati

Nusa Lembongan

Vivere in pensione alle Canarie