Paesi Esteri per Pensionati

Pensionati - Estero - Isole - Caraibi -Sud est Asiatico




Sempre piu persone ogni anno decidono di passare gli anni della pensione fuori dall´Italia,scegliendo un paese piu conveniente dal punto di vista fiscale ,sopratutto sicuro e con un buon clima .
Dal 2014 si è registrato un forte incremento dei pensionati italiani che lasciano il proprio paese per trasferirsi in altre nazioni  ,nel periodo che va dal 2010 al 2015  circa 6000 pensionati  all'anno hanno lasciato l'Italia.

I nostri pensionati non  scelgono  un altro stato solo per questioni fiscali perchè li si pagheranno meno tasse,cercano anche dei servizi efficienti ,che la sanità sia di un buon livello e gratuita ,non molto lontano dall' Italia visto che lasceranno figli,nipoti e amici e quindi una volta all'anno vorranno ritornare per rivederli e con una lingua facile da comprendere e acquisire.




Trasferimento - pensione in - Portogallo


Paesi come il Portogallo  se si trascorrono minimo183 giorni all 'anno si è esenti da tassazione per un periodo di dieci anni ,questa legge però è stata valida fino al 2019 .Attualmente vi è un imposta del 10% del reddito.

La Spagna e le Isole Canarie sono da molti anni  le mete  scelte dai pensionati di  vari  stati europei ,  come  Gran Bretagna ,Norvegia,Svezia , Danimarca  .Ultimamaente  questi luoghi sono stati scelti anche dai nostri pensionati . Sia per comodità essendo abbastanza  vicini all'Italia, per l'ottimo clima , buoni servizi , una sanità pubblica di buon livello ,lingua facile da comprendere e una buona cucina.

Restando sempre in Europa sia la Croazia e Malta offrono condizioni vantaggiose sia a regime fiscale ,
un clima gradevole tutto l'anno (un po meno per la Croazia ) dei buoni servizi e ottime strutture sanitarie.Anche il livello di sicurezza è buono con tassi di criminalità molto bassi.Per la lingua anche se molti maltesi comprendono e parlano italiano dovrete impararvi l'inglese lingua ufficiale di Malta.


Un altro fattore da prendere in considerazione quando decidiamo di trasferirci in un altro paese è il costo della vita .Paesi europei tipo Ungheria,Romania,Bulgaria ,Albania ci permettono di fare una vita dignitosa anche con una piccola pensione di 700/800€ al mese ,visto che gli affitti rispetto all'Italia sono più bassi , fare la spesa al supermercato può costare anche un 40% in meno.Lo stesso vale per una cena al ristorante dove possiamo spendere dai 6€ per una pizza e una bevanda o 10 /12 € per un pasto completo.I costi variano se viviamo in una grande città come una capitale oppure nei paesini di campagna dove il costo della vita è ancora più basso.



Trasferimento - Caraibi - Pensione


Per gli amanti dei Caraibi,Centro America e Sud America molti pensionati preferiscono mete  come la Repubblica Dominicana ,Cuba ,Costarica,Panama,Messico, Ecuador,Brasile e Venezuela.Tutti questi paesi oltre di godere di un ottimo clima hanno anche il vantaggio che il costo della vita è in media inferiore a quello europeo , dipende però  anche dalle nostre abitudini,se vogliamo vivere in un  normale appartamento ci costerà di sicuro meno rispetto ad una villa fronte mare .
 In questi paesi di solito le strutture sanitarie quelle di un buon livello sono private quindi dovrete tener conto di stipulare una polizza assicurativa che coprirà questo tipo di spese.Altro fattore importante da tenere presente è la sicurezza .Alcuni paesi come Brasile,Venezuela e Messico hanno un alto tasso di crimanilità sopratutto nelle grandi città .Meno pericolosi possono  essere paesi come il Costarica,Cuba ,Panama e la Repubblica Dominicana ,anche se negli ultimi anni sta crescendo una diffusa  microcriminalità.
Un trasferimento in questi paesi comporta un ulteriore spesa di trasporto (il costo del bilglietto aereo )se decidete di ritornare nella madre patria una volta all'anno per rivedere i vostri cari.

Anche i paesi  del Sud Est Asiatico come Thailandia,Malesia,Cambogia,Filippine,Indonesia offrono parecchi vantaggi nel caso vorrete trasferirvi ,come il  costo della vita molto basso in alcune zone,un clima quasi sempre favorevole con temperature che oscillano da un minimo di 20 gradi fino a 40 in alcuni periodi dell'anno.
Questi paesi sono  tutti abbastanza sicuri  sia di giorno che di notte ,anche se negli ultimi anni le cose stanno cambiando ed in alcuni si registrano atti di microcriminalità .
La sanità pubblica quasi sempre lascia un po a desiderare quindi meglio avere un assicurazione e in caso di bisogno rivolgersi a strutture private.Per comunicare se non lo sapete già dovrete imparare l'inglese ,perchè oltre alla loro lingua madre in tutti questi paesi lo comprendono e lo parlano discretamente.
Sia a livello fiscale e  tipo di visto necessario per poter risiedere  il discorso varia in base al paese che scegliamo dove trasferire la nostra pensione .
La Thailandia rilascia alle persone con più di 50 anni il "No Immigrant O - A" un visto della durata massima di un anno ,presentando specifici  documenti tra cui uno che mostri un deposito minimo di 20mila € su un conto corrente di una banca locale.

In Malesia si pagano imposte sul fatturato generato sul territorio quindi i pensionati esteri non hanno nessuna pressione fiscale sulla propria pensione.Il governo malese per incentivare i pensionati che prendono residenza in Malesia ha introdotto un programma che tramite un deposito bancario di circa 35000€ da diritto al visto di una durata decennale.

Quindi non vi resta che scegliere il paese dove trasferire la vostra pensione e pianificare il tutto con il tempo necessario ,lo potete fare tranquillamente da soli oppure rivolgervi a varie  agenzie che offrono questo tipo di servizio.






Commenti

Post popolari in questo blog

Nusa Lembongan

Vivere in pensione alle Canarie